Errori da evitare se lavori nel medio online

4 errori da evitare nel corso di il coaching online

Se vuoi essere un allenatore del web, vuoi diventare il più bravo plausibile nel tuo lavoro prima di iniziare ad avere clientela. Ciò vuol dire imparare tutto ciò che puoi sul coaching, approfondire un livello di passatempo per aiutare i clientela ed essere in grado di riprendersi laddove qualcuno non funziona correttamente. Vuol dire persino fare errori. Fare errori è una parte vitale in crescita di qualsiasi nuovo sforzo e, mentre non puoi evitarli tutti, ci sono 4 errori che dovresti evitare di fare come un nuovo coach online, perché ucciderà la tua attività ancor prima di cominciare.

evitare errori online

Le qualità di un buono allenatore

Fare tutto: le persone che fanno “quasi tutto” in realtà ottengono ben pochi risultati. Se sei taluno scrittore, un allenatore, uno YouTuber, uno sviluppatore internet e un internet marketer e una moglie ed madre (o marito ed padre) scoprirai che ogni i tuoi sforzi ne risentiranno perché stai cercando di fare troppo. Concentrati su talune cose ed fallo bene.

Avere un sito Web scadente: Sfortunatamente, uno di tutti gli altri problemi primarie dei nuovi allenatori è un sito Web orribile; tanti allenatori sembrano voler fare da soli il sito Web per risparmiare capitale, ma finiscono con un sito dall’aspetto amatoriale che non attirerà una singola sola persona. Assicurati di scorrere un po ‘di tempo e denaro per far scintillare il tuo sito web, perché è il tuo volto al mondo del web.

Concentrarsi troppo sulla formazione e certificazione: certi allenatori iniziano le loro attività e hanno alquanto denaro per investire e far crescere la loro pratica di coaching, ma finiscono per versare tutto ciò che hanno in allenamento e successivamente si chiedono perché non possono far iscrivere nessuno; questo non vuol ammettere che la formazione non sia importante – lo è sicuramente – eppure si desidera fare solo una formazione sufficiente per iniziare e investire nel proprio sito Web, attrezzature, strumenti e promuovere la propria attività di coaching.

Non avere soldi per iniziare e far crescere il loro business: infine, molti coach entrano nel business senza alcun genere di gruzzolo con i quali costruire i loro affari. Avrai bisogno di contante per investire nella tua attività, perché il vecchio adagio ha ragione: devi spendere soldi per fare soldi. Avrai voglia vittoria risparmiare un po ‘per costruire la tua attività di coaching così in quale modo i soldi salvati per vivere se hai deciso di farlo a tempo pieno.
Se rimani nel mondo del coaching abbastanza a lungo, finirai per imbatterti in ciò che i professionisti del settore chiamano “clienti problematici”. Si tratta di clienti difficili da gestire per qualsiasi motivo e che spesso devono essere gestiti con guanti per bambini. Il comportamento stesso varia e può andare dalla rabbia ai commenti inappropriati o toccare. È necessario sviluppare una strategia per gestire questi problemi con i clienti e vedere se è possibile modificare il loro comportamento e, in caso contrario, la strategia dovrebbe includere un piano per separarsi da essi.